Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12136/1067
Item metadata
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorBruner, Emiliano-
dc.date.accessioned2019-01-
dc.date.accessioned2019-01-29T16:53:26Z-
dc.date.issued2010-
dc.identifier.citationAntrocom: Online Journal of Anthropology, 2010, 6 (1), 91-99es_ES
dc.identifier.issn1973-2880-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/20.500.12136/1067-
dc.description.abstractL’aumento del record fossile e delle informazioni di dettaglio sul processo evoluzionistico (da quelle molecolari a quelle anatomiche e morfologiche) è stato piuttosto limitato, se proporzionato all’enorme sforzo logistico e economico del progresso scientifico moderno. Al contrario, ciò che sembra presentare incrementi sostanziali e a volte salti discreti in questo cammino culturale, è l’interpretazione dei dati, la forma di leggere (o meglio di rileggere) le informazioni, e soprattutto la capacità di correlarle tra di loro in associazioni nuove e più complesse. Lo scenario paleontologico offre spesso quadri frammentari e molto incompleti, a causa della scarsa reperibilità dei fossili, dei problemi associati al loro stato di conservazione, e delle incertezze associate al contesto di ritrovamento.es_ES
dc.language.isoites_ES
dc.publisherAntrocom Onluses_ES
dc.rightsinfo:eu-repo/semantics/openAccesses_ES
dc.titleEvoluzione e paleoneurologiaes_ES
dc.typeArticlees_ES
dc.relation.publisherversionhttp://www.antrocom.net/archives/2010-2/volume-6-number-1/es_ES
dc.date.available2019-01-29T16:53:26Z-
Appears in Collections:Paleobiología

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Evoluzione e paleoneurologia_Bruner_2010.pdf448,74 kBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.